Sotto la lente – Antologia di scrittori fiorentini (Giulio Perrone Editore, 2008)

Sotto la lente è un’antologia di scrittori fiorentini curata da Gabriele Ametrano, e dentro la quale è inclusa la mia poesia Notte fiorentinaAntologia di scrittori fiorentini

La quarta di copertina dell’opera, edita da Giulio Perrone Editore nella collana Lab:

“L’Arno la taglia in due, questa Firenze superba e cattiva. Intorpidita dai fiumi dello splendore passato si lascia vivere riflessa nel verde che un tempo era degli arazzi, e adesso è dell’acqua che scorre in un letto spesso scomodo. Affanna nel caldo asfalto che sputa fuoco e fa impazzire gli automobilisti e poi gela nella solitudine di piccole piazze bistrattate. Smorza gli entusiasmi e poi esaspera le scaramucce. Fa sbandare e poi paralizza di veleno. Acceca di sole e poi fa paludare i raggi nei vicoli puzzolenti. È una bambina capricciosa che non puoi non abbracciare, che ti guarda dopo che fatto esattamente quello che le avevi chiesto di non fare. Batte i piedi. Distesa nelle sue mille luci che vedi laggiù in basso dalla collina. Stesa, addormentata, con gli occhi lucidi di pianto. Che si fa pensare, anche nel sonno.”

Il link della casa editrice Giulio Perrone

Annunci

rock opera/edizione ebook (ilmiolibro.it, 2012)

rock opera è disponibile anche come e-book! Dopo essere entrato nella rosa dei 200 migliori romanzi del concorso “ilmioesordio 2012” (per ilmiolibro.it, in collaborazione con Feltrinelli e Scuola Holden) e in quella dei migliori 100 per “ilmioesordio 2013” (ancora semifinalista, con la seconda edizione), la versione cartacea viene affiancata da quella digitale. Due diverse copertine per i due formati (nell’immagine la copertina al neon per l’e-book, elaborazione grafica di Marco Catarzi).

la copertina al neon della versione ebook (by Marco Catarzi)

Questa la quarta di copertina dell’opera:
Questa storia comincia quarantacinque anni fa, con una musica nuova. Oggi non si può raccontarne che la fine, mentre quella musica continua a girare sul piatto senza curarsi del tempo. 
Brando crede di essere la reincarnazione di Jimi Hendrix. Ma è bianco, e neanche sa suonare tanto bene la chitarra. 
Ramírez è un fanatico religioso. Ma è convinto che gli altri debbano pensarla come lui, ed è disposto a uccidere pur di essere ascoltato. 
Chloé è bella da togliere il fiato. Ma non lo sa, e le sue insicurezze scaturiscono un fascino ingenuo e incontaminato. 
Ognuno di loro si imbatterà negli altri, in un gioco di coincidenze che culminerà in un grottesco e sorprendente finale.

Un po’ di rassegna stampa:

– Il link alla pagina del romanzo su ilmiolibro.it (troverete annessa la recensione di  Barbara Proietti)

– Una pagina di Aphorism dedicata al libro, con la recensione di Antonio Colosimo

– La presentazione di rock opera a cura di Alessandro Bagnato, nel suo sito personale

– Il romanzo citato in una pagina di Leggere Online

Ecco qua invece alcuni link per l’acquisto in rete:

–  bookrepublic

–  Amazon

Unilibro

Io, Carver e il taccuino di Chatwin (Bookolico, 2012)

Raccolta pubblicata nel settembre del 2012: 39 racconti, o forse storie che somigliano a racconti, tra Carver e Chatwin, divagazioni, scene di vita quotidiana, il lavoro di educatore con pazienti psichiatrici e la musica, presenza irrinunciabile. Io, Carver e il taccuino di Chatwin è stato disponibile in formato e-book su Bookolico, una piattaforma innovativa nel mercato digitale, ma adesso potete trovarlo su Amazon.

il logo del portale rivoluzionario Bookolico

Descrizione:
Una raccolta di scritti improntata al racconto breve, talvolta brevissimo. Partendo dal punto di vista personale, un’analisi di situazioni ordinarie e straordinarie, normali e grottesche, episodi del quotidiano narrati attraverso uno stile semplice, senza molti fronzoli. Andare al lavoro, alle poste per pagare una bolletta, in vacanza, o semplicemente in giro per la strada: da ogni momento può nascere una storia buona per essere raccontata. Personaggi comuni ma con la loro unicità, alla maniera di Carver. Storie scritte su un taccuino, come Chatwin. Viaggi veri, anche brevi, e soprattutto mentali. Sta tutto qui dentro. Se vi va, montate su.