rock opera (ilmiolibro.it, 2012)

rock opera nasce da una scommessa personale ed è una storia un po’ folle, fatta di citazioni e note, musica e cinema, generi che si mescolano e personaggi mai visti. Il libro è entrato nella rosa dei 200 migliori romanzi del concorso “ilmioesordio 2012″ (per ilmiolibro.it, in collaborazione con Feltrinelli e Scuola Holden) e in quella dei migliori 100 per “ilmioesordio 2013″ (ancora semifinalista, con la seconda edizione). Disponibile anche in formato ebook, questa invece la versione cartacea (nell’immagine la copertina originale, elaborazione grafica di Marco Catarzi).

Questa la quarta di copertina dell’opera: immagine in copertina di Marco Catarzi
Questa storia comincia quarantacinque anni fa, con una musica nuova. Oggi non si può raccontarne che la fine, mentre quella musica continua a girare sul piatto senza curarsi del tempo. 
Brando crede di essere la reincarnazione di Jimi Hendrix. Ma è bianco, e neanche sa suonare tanto bene la chitarra. 
Ramírez è un fanatico religioso. Ma è convinto che gli altri debbano pensarla come lui, ed è disposto a uccidere pur di essere ascoltato. 
Chloé è bella da togliere il fiato. Ma non lo sa, e le sue insicurezze scaturiscono un fascino ingenuo e incontaminato. 
Ognuno di loro si imbatterà negli altri, in un gioco di coincidenze che culminerà in un grottesco e sorprendente finale.

Qua sotto un po’ di rassegna stampa:

– Il link alla pagina del romanzo su ilmiolibro.it (troverete annessa la recensione di  Barbara Proietti). Cliccando qui potrete leggere invece un’anteprima del libro

– Una pagina di Aphorism dedicata al libro, con la recensione di Antonio Colosimo

– La presentazione di rock opera a cura di Alessandro Bagnato, nel suo sito personale

– Il romanzo citato in una pagina di Leggere Online

Che fine ha fatto Debra Winger?

Nel mio piccolo posso considerarmi un cinefilo. E sono un nostalgico degli anni 80 e 90, che forse non saranno state le stagioni migliori per il cinema, d’accordo, però ci hanno regalato Kelly McGillis, quella di Top gun e Witness, Melanie Griffith, gran fisico di Paura su Manhattan e Omicidio a luci rosse, nonché moglie di Antonio Banderas, e poi Madeleine Stowe, quella di Revenge e Abuso di potere. Dove stanno adesso? Tutte sparite. Ma più di tutte mi manca Debra Winger, protagonista di Ufficiale e gentiluomo e Voglia di tenerezza. Dov’è finita? Svanita, ne ho perso ogni traccia, mi rimane soltanto il suo nome su Wikipedia e qualche scialba immagine dell’epoca. Vi prego, aiutatemi a ritrovarla. Aspetto segnalazioni, grazie (e scusate per alcuni film di merda che ho citato…).