Qualora e laddove

Ti ho lasciato finire

hai fatto il tuo bel discorsetto

tutto per intero

ma se un’altra volta soltanto

infarcisci le tue frasi di “qualora” e “laddove”

giuro

semplicemente

t’ammazzo

Leggi il resto dell’articolo

Quindici interrogativi irrisolti di Pino Massello

Ma David Lynch li capisce i suoi film?

Perché se una donna si lascia col fidanzato si taglia i capelli e invece un uomo va a fare bungee jumping?

Perché nelle scatole dei salatini ci mettono sempre almeno uno scompartimento di quelli che non mangia nessuno?

Perché ho paura delle unghie decorate?

Perché i casellanti non salutano mai?

Leggi il resto dell’articolo

Pino Massello e suo padre

A chi mi chiede se ho un figlio, rispondo “No grazie, ho già mio padre. E mi basta.”

La cosa potrebbe sembrare insolita o illogica, ma non è così.

Perché mio padre è uno strano soggetto. Più strano di me, ve lo assicuro. 

Ha una tendenza molto personale ad amplificare tutto, sfiora spesso il catastrofismo. 

A sentire lui, sembra che vada tutto male. E anche quando va bene, gli piace dire che va tutto male. 

Prima si lamentava che lavorava troppo, adesso che lavora troppo poco.

Leggi il resto dell’articolo

Quindici utilissime frasi per mollare qualcuno

Premessa: In tempo di crisi, c’è chi crede sia meglio risparmiare anche sulla capacità di pensiero. Specialmente in campo di relazioni sentimentali… Ecco allora, dalla geniale e cinica mente di Pino Massello, le Quindici utilissime frasi per mollare qualcuno, delle quali è possibile servirsi in caso di bisogno. Scegliete pure quella che vi fa più comodo, magari ne avete già utilizzata più d’una in vita vostra…

Leggi il resto dell’articolo

Pino Massello e i suoi amici

Si prova una sadica soddisfazione a vedere una Porsche che brucia

specialmente se sei stato tu a darle fuoco

no, non tu con quella faccia da angioletto laggiù

e nemmeno tu che ti nascondi là dietro, timido timido

figuriamoci poi tu che ridi sotto i baffi, ma che c’avrai da ridere…

io.

  Leggi il resto dell’articolo

Un fuggevole innamoramento a Bratislava (dal diario di Pino Massello, feticista a tempo perso)

Una volta ho avuto una storia d’amore con un paio di piedi

Fu una storia platonica, una passione non consumata

Ero di passaggio a Bratislava

Mi trovavo nell’Europa dell’est per certi affari (lì se dai fuoco a un’auto non ti dicono un cazzo)

Mangiavo in un qualsiasi fast food sulla strada

Poi ecco che arrivarono

Leggi il resto dell’articolo

Che fine ha fatto Debra Winger?

Nel mio piccolo posso considerarmi un cinefilo. E sono un nostalgico degli anni 80 e 90, che forse non saranno state le stagioni migliori per il cinema, d’accordo, però ci hanno regalato Kelly McGillis, quella di Top gun e Witness, Melanie Griffith, gran fisico di Paura su Manhattan e Omicidio a luci rosse, nonché moglie di Antonio Banderas, e poi Madeleine Stowe, quella di Revenge e Abuso di potere. Dove stanno adesso? Tutte sparite. Ma più di tutte mi manca Debra Winger, protagonista di Ufficiale e gentiluomo e Voglia di tenerezza. Dov’è finita? Svanita, ne ho perso ogni traccia, mi rimane soltanto il suo nome su Wikipedia e qualche scialba immagine dell’epoca. Vi prego, aiutatemi a ritrovarla. Aspetto segnalazioni, grazie (e scusate per alcuni film di merda che ho citato…).