Nelle fauci del mostro (Felici Editore, 2016)

In libreria dal 3 novembre Nelle fauci del mostro, una raccolta di racconti gialli e noir sul tema del Mostro di Firenze. Curato da Andrea Gamannossi, il libro contene dieci diverse storie, tra cui anche la mia cover_mostrodal titolo Due. A fianco la scheda di presentazione, mentre di seguito l’incipit del racconto:

Lo vide come fosse un fotogramma inserito nella pellicola sbagliata, soltanto un frammento di un paio di secondi che gli passava davanti in una notte fino a poco prima anonima. E adesso al contrario sembrava una notte norvegese, una di quelle d’estate col sole piantato in cielo, una notte che illuminava i suoi occhi e gli gridava fiera parole di sangue.”

Nessun cactus da queste parti (Il Foglio Letterario, 2016)

Nessun cactus da queste parti è un romanzo che mescola i generi e si diverte a giocare con i cliché del noir. Raccontato con uno stile umoristico e già definito come un hard-boiled postmoderno, è pubblicato dalla casa editrice Il Foglio Letterario ed è in vendita in tutte le librerie e sulla rete.

Questa la breve descrizione del libro stampata sulla bandella:Nessun cactus da queste parti (cover)

Porto Rens, “una moderna Gotham, la caricatura di una degradata metropoli inesistente”. Qui, a circa cento anni da oggi, un detective in crisi esistenziale fronteggia i suoi fallimenti, inseguito dal fantasma di una logorante dipendenza alcolica e da quello di Dana, la donna che l’ha mollato ormai da tempo. Il riscatto però è dietro l’angolo, ed ecco un nuovo caso per lui: c’è da trovare un ladro di nomi, non è roba da poco. Una volta lo chiamavano drago. E ora sta per tornare.

Di seguito invece il breve estratto presente in quarta: 

“Ogni ritorno alla vita dopo che si è tentato di buttarla comporta una ragionevole dose di sofferenza. Come a dire che adesso ti devi riguadagnare il diritto a chiederla indietro. Io l’avevo presa e sbattuta a terra, poi ci ero passato sopra coi piedi. E ora avrei voluto semplicemente raccoglierla e dargli una spiegazzata, oh sì, se fosse stato possibile!”

Leggi il resto dell’articolo

Killing moon (Edizioni Epsil, dicembre 2014)

È uscito Killing moon, libro che raccoglie undici racconti noir. Storie scritte durante gli anni, in un periodo di intensa sperimentazione linguistica e formale, adesso pubblicate in questa nuova raccolta. Ecco la pagina del testo nel catalogo dell’editore: Killing moon (Epsil, dicembre 2014). Ringrazio Edizioni Epsil per aver investito sul libro e per averci creduto, giacché le raccolte di racconti non hanno facile mercato nel nostro Paese, tantomeno quelle di autori emergenti.

Dalla quarta di copertina:

 Killing Moon è una piccola raccolta di racconti, nella quale il noir è il genere portante. Tuttavia, il testo si pone anche di sperimentare con incursioni in altri generi letterari, come il gla copertina del libroiallo e una certa letteratura pulp di culto. Non c’è un unico tema di riferimento all’interno dei vari racconti ma alcuni argomenti costituiscono il nucleo centrale di molti di essi: ed ecco che allora la morte, la vendetta, regolamenti di conti e rivalse, e soprattutto il male, insito nella natura umana, si impongono come tematiche forti e totalizzanti. Ma le storie qui contenute sono anche racconti d’amore a loro modo, che sia l’amore per se stessi, per i soldi, per l’alcol, per la musica o per il cinema. Ossessioni e paure completano il quadro di Killing Moon, a creare un’opera moderna, che intende giocare con le forme e lo stile, cambiando ogni volta. Non mancano riferimenti e citazioni tra il classico e la cultura più pop. 

Il libro può essere ordinato in tutti i circuiti delle maggiori catene, come Feltrinelli, e anche nelle librerie Ubik (dove potete trovarlo anche esposto). Qui sotto invece l’elenco di alcune librerie di Firenze nelle quali sono disponibili alcune copie (elenco in continuo aggiornamento):

Leggi il resto dell’articolo

rock opera (ilmiolibro.it, 2012)

rock opera nasce da una scommessa personale ed è una storia un po’ folle, fatta di citazioni e note, musica e cinema, generi che si mescolano e personaggi mai visti. Il libro è entrato nella rosa dei 200 migliori romanzi del concorso “ilmioesordio 2012″ (per ilmiolibro.it, in collaborazione con Feltrinelli e Scuola Holden) e in quella dei migliori 100 per “ilmioesordio 2013″ (ancora semifinalista, con la seconda edizione). Disponibile anche in formato ebook, questa invece la versione cartacea (nell’immagine la copertina originale, elaborazione grafica di Marco Catarzi).

Questa la quarta di copertina dell’opera: immagine in copertina di Marco Catarzi
Questa storia comincia quarantacinque anni fa, con una musica nuova. Oggi non si può raccontarne che la fine, mentre quella musica continua a girare sul piatto senza curarsi del tempo. 
Brando crede di essere la reincarnazione di Jimi Hendrix. Ma è bianco, e neanche sa suonare tanto bene la chitarra. 
Ramírez è un fanatico religioso. Ma è convinto che gli altri debbano pensarla come lui, ed è disposto a uccidere pur di essere ascoltato. 
Chloé è bella da togliere il fiato. Ma non lo sa, e le sue insicurezze scaturiscono un fascino ingenuo e incontaminato. 
Ognuno di loro si imbatterà negli altri, in un gioco di coincidenze che culminerà in un grottesco e sorprendente finale.

Qua sotto un po’ di rassegna stampa:

– Il link alla pagina del romanzo su ilmiolibro.it (troverete annessa la recensione di  Barbara Proietti). Cliccando qui potrete leggere invece un’anteprima del libro

– Una pagina di Aphorism dedicata al libro, con la recensione di Antonio Colosimo

– La presentazione di rock opera a cura di Alessandro Bagnato, nel suo sito personale

– Il romanzo citato in una pagina di Leggere Online

rock opera/edizione ebook (ilmiolibro.it, 2012)

rock opera è disponibile anche come e-book! Dopo essere entrato nella rosa dei 200 migliori romanzi del concorso “ilmioesordio 2012” (per ilmiolibro.it, in collaborazione con Feltrinelli e Scuola Holden) e in quella dei migliori 100 per “ilmioesordio 2013” (ancora semifinalista, con la seconda edizione), la versione cartacea viene affiancata da quella digitale. Due diverse copertine per i due formati (nell’immagine la copertina al neon per l’e-book, elaborazione grafica di Marco Catarzi).

la copertina al neon della versione ebook (by Marco Catarzi)

Questa la quarta di copertina dell’opera:
Questa storia comincia quarantacinque anni fa, con una musica nuova. Oggi non si può raccontarne che la fine, mentre quella musica continua a girare sul piatto senza curarsi del tempo. 
Brando crede di essere la reincarnazione di Jimi Hendrix. Ma è bianco, e neanche sa suonare tanto bene la chitarra. 
Ramírez è un fanatico religioso. Ma è convinto che gli altri debbano pensarla come lui, ed è disposto a uccidere pur di essere ascoltato. 
Chloé è bella da togliere il fiato. Ma non lo sa, e le sue insicurezze scaturiscono un fascino ingenuo e incontaminato. 
Ognuno di loro si imbatterà negli altri, in un gioco di coincidenze che culminerà in un grottesco e sorprendente finale.

Un po’ di rassegna stampa:

– Il link alla pagina del romanzo su ilmiolibro.it (troverete annessa la recensione di  Barbara Proietti)

– Una pagina di Aphorism dedicata al libro, con la recensione di Antonio Colosimo

– La presentazione di rock opera a cura di Alessandro Bagnato, nel suo sito personale

– Il romanzo citato in una pagina di Leggere Online

Ecco qua invece alcuni link per l’acquisto in rete:

–  bookrepublic

–  Amazon

Unilibro